Diritti/Disabilità

Corso universitario “Teatro integrato dell’Emozione”

Dall’esperienza trentennale del Teatro Patologico, dalla forza e determinazione di Dario D’ambrosi nasce il Primo corso universitario di Teatro Integrato dell’Emozione.
Il Corso è stato avviato nel gennaio 2016 in collaborazione con l’Università di Roma “Tor Vergata” e il MIUR e le attività di teatro terapia che vi si svolgono con grande successo sia sociale sia scientifico rappresentano un primato mondiale.

Oggi il Corso si presenta con pieno diritto nel panorama della ricerca e dell’evoluzione della didattica, assumendo un valore fondamentale per chiunque volesse entrare nel campo delle eccellenze italiane.

Dare la possibilità di una formazione culturale e professionale, nel rispetto della naturale capacità e alla possibilità di espressione fisica ed emotiva di ciascuno è davvero qualcosa di rivoluzionario.
La storia di ciascuno di queste ragazze e ragazzi non è solo “un caso clinico”, non può essere solo una faccenda che riguarda pochi. Bisogna continuare a promuovere una reale e concreta inclusione.

“La scelta d’essere vittima o carnefice non è data dalla libertà, ma dal condizionamento scolare, sociologico e politico che l’individuo sociale vive spesso inconsciamente. L’urlo del malato è quasi sempre considerato come malsano ed alieno; non ci si sofferma a riconoscerne il suono, a recuperare nelle proprie pulsioni il significante ed il significato […].Si porta avanti un progetto di ricerca a tutto tondo, che permetta a qualsiasi disabile di poter accedere a una istruzione completa che si risolva nella vita reale, tramite la frequenza di Corsi di Studio riconosciuti che possano offrirgli una possibilità differente di integrazione a livello sociale e professionale, per poter dimostrare come l’istituzione di un Corso di Laurea di Teatro Integrato dell’Emozione cambi volto al teatro italiano ed europeo, andando in soccorso di migliaia di famiglie coinvolte nella disabilità.” [Tratto dalla presentazione del Corso universitario Teatro Integrato dell’Emozione]

Ogni volta che incontro i ragazzi del Teatro Patologico oppure riesco a vederli in una delle loro pièce, riesco a sentire e immagazzinare tutta la loro forza, la loro voglia di vivere, il loro entusiasmo.
Per questo continuerò ad appoggiare e far conoscere questa importante esperienza così che possa diffondersi anche ad altre realtà universitarie e offrire maggiori possibilità a un numero sempre maggiore di ragazzi.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...