Senza categoria

Basta spiegazioni, la sindaca faccia qualcosa. Davvero.

A me gli affari di cuore di Virginia Raggi non interessano.

I pm affermano che le polizze in suo favore non hanno risvolti penali. D’accordo. Ma possiamo almeno ritenerlo un problema politico? Possiamo chiedere spiegazioni alla prima cittadina di Roma, sperando in qualcosa di più di un tono che sembra beffardo e superficiale?

Negli anni scorsi abbiamo dovuto ascoltare lezioni di morale sulla famosa Panda Rossa e abbiamo assistito a scene epiche in aula Giulio Cesare, dagli stessi che oggi tacciono da ore, fanno spallucce, chiudono la vicenda con una battuta. Oppure si trincerano dietro un “a mia insaputa”, come la peggiore Kasta che hanno sempre accusato e detto di voler combattere.
A me sinceramente le ricostruzioni degne di un qualsiasi fotoromanzo non interessano, così come non interessano ai romani. Nella sua vita privata Virginia Raggi è libera di fare ciò che vuole.
Quello che mi preoccupa è la sua incapacità politica. Tra nomine imbarazzanti, dimissioni al fulmicotone, tra lotte intestine e rese dei conti all’interno del Movimento romano e nazionale, la nostra città è abbandonata a se stessa, lasciata alla buona volontà dei cittadini, nella migliore delle ipotesi.
Roma è bloccata, si sta spegnendo perché nessuno si sta preparando cura di lei. Nessuno si occupa più della Res Publica, perché è troppo impegnato ad amministrare il potere.
Roma ha bisogno di politica. Subito.
Le scuole hanno bisogno che qualcuno firmi gli atti per accedere ai fondi regionali per l’edilizia scolastica, i cassonetti devono essere svuotati, le strade aggiustate e pulite. Al centro e, soprattutto, in periferia.

Virginia Raggi si è assunta la responsabilità, l’onore e l’onore, di accompagnare per i prossimi 4 anni e mezzo la città più bella del mondo. Dopo la valanga di No sotto cui l’ha sepolta è ora che indichi cosa sa fare, cosa vuole fare e quale idea di sviluppo e rinascita ha della Capitale d’Italia.

Scandali, o presunti tali, retroscena gonfiati, notizie shock e smentite altrettanto clamorose non fanno altro che sviare il problema, distogliere lo sguardo, distrarre l’attenzione. Ma è un gioco pericoloso, che dura poco. I romani ascoltano le spiegazioni della Sindaca, ma poi tornano ai loro problemi quotidiani, alle difficoltà di vivere una città sempre più complicata e senza orizzonti visibili.

Ora quei cittadini vogliono di più e la Sindaca ha il dovere di dare risposte, concrete. Davvero.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...