Senza categoria

Ci ricordiamo qual è il vero nemico del PD?

Credo che in queste ore si stia facendo un po’di confusione. Il Partito Democratico, che da 3 anni è parte della grande famiglia del PSE, è l’unico partito di centrosinistra in Italia, capace di raccogliere un’ eredità che viene da lontano e guardare al futuro.

Nel corso di questi 10 anni l’Italia, l’Europa e il Mondo sono cambiati ad una velocità impressionante e non paragonabile ad altri periodi storici precedenti. Lo stesso è successo in politica, passando da un bipolarismo in cui la comunità democratica sfidava Berlusconi e il Berlusconismo ad una frammentazione della destra italiana in quattro parti ben evidenti.

La crisi economica che da molti anni ci affligge ha evidenziato, aumentato e rafforzato le distanze sociali e generazionali. La percezione collettiva, che ogni crisi economica rischia di generare, si sfoga sulla ricerca e l’identificazione di un nemico esterno sul quale addossare la colpa, sempre molto generico: l’Europa, le Banche, il Sistema, gli immigrati,…causando l’utilizzo generalizzato di un linguaggio pericoloso, come quello usato da Salvini qualche giorno fa: “occorre fare pulizia strada per strada”.

Lo scenario, quindi, vede da una parte il centro-destra,quello più o meno tenuto insieme da Berlusconi e da una proposta che degli albori liberali non ha più nulla, poi l’asse Fratelli d’Italia e Lega, che dopo aver abbandonato le anacronistiche spinte secessioniste e lo slogan “Roma ladrona” si ritrovano contro il nemico comune venuto da fuori, che siano immigrati o l’Europa stessa.

Il M5S, movimento con idee antiche e contraddittorie che vanno da sinistra a destra indistintamente, tutto pur di giustificare un goffo e confuso (e a volte conveniente) anti-Sistema.

Infine, il Partito Democratico, che ha l’onore e l’onere di guidare l’Italia da quasi 4 anni, portando avanti riforme importanti di cui questo Paese aveva profondamente bisogno, ma che hanno la necessità di essere completate.

Un partito riformista e progressista come il Partito Democratico non può assistere da spettatore davanti a ciò che avviene in Italia né può girare lo sguardo in altra direzione di fronte ai muri che vengono eretti nel Mondo. Soprattutto, non si può permettere il lusso di sbagliare l’individuazione dell’avversario politico.

No, cari compagni e cari amici, il nemico non è il segretario (pro tempore) del Partito, quello che dobbiamo combattere è l’individualismo isolazionista che pervade la nostra società, dobbiamo elaborare politiche e risposte per aiutare le famiglie ad arrivare alla fine del mese, i giovani a lasciare le proprie famiglie senza dover andare all’estero, o creare opportunità per cui chi è andato fuori abbia voglia di tornare a lavorare per il proprio Paese, dobbiamo avvicinare le periferie al centro, senza slogan, ma sviluppando processi che aiutino a creare sempre più spazi vivibili, con servizi decentrati e accessibili a tutti i cittadini, con una rete di infrastrutture e trasporti che consentano spostamenti rapidi, scuole sempre più sicure, accoglienti e accessibili. Dobbiamo lavorare per costruire una società inclusiva dove le differenze di ognuno di noi diventino risorse collettive.

Solamente in questo modo potremo dare risposte incisive. Continuando e migliorando il lavoro di questi anni.

E tutto quanto va in altra direzione, tutto quello che ci fa rallentare su questi programmi, tutto ciò che ci allontana dal capire le esigenze quotidiane della nostra società e non ci permette di elaborare politiche nuove e più aderenti a queste realtà, tutto questo deve essere il nostro nemico.

Ma se in questo momento ci fermiamo a guardarci l’ombelico, pensando che il problema siamo noi, non solo rischiamo di disperdere il sogno di un grande partito di centrosinistra che abbia ambizioni e capacità di Governo, ma il nemico avrà vinto, spalancando le porte a forze qualunquiste e populiste che, una volta raggiunto il potere non hanno né idee né capacità di gestirlo.

Per informazioni, citofonare in Campidoglio.

 

immagine in evidenza presa da qui
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...