Siamo il Paese dei se e dei ma.

In questi giorni il maltempo ha devastato il nostro Paese, portando morte e distruzione. La foresta degli Stradivari è stata praticamente sradicata, il Cadore devastato, le città sono state attraversate da venti fortissimi che hanno abbattuto centinaia di alberi, uccidendo anche alcune persone. Ieri notte un fiume che è straripato ha portato via due famiglie,Continua a leggere “Siamo il Paese dei se e dei ma.”

100 anni fa finiva la Prima Guerra Mondiale

“Comando Supremo, 4 Novembre 1918, ore 12 La guerra contro l’Austria-Ungheria che, sotto l’alta guida di S.M. il Re, duce supremo, l’Esercito Italiano, inferiore per numero e per mezzi, iniziò il 24 Maggio 1915 e con fede incrollabile e tenace valore condusse ininterrotta ed asprissima per 41 mesi è vinta. La gigantesca battaglia ingaggiata ilContinua a leggere “100 anni fa finiva la Prima Guerra Mondiale”

Sul 25 aprile

Ha ragione Giorgia Meloni il 25 aprile è divisivo. Divide tra chi ha scelto di seguire Mussolini e Hitler, aiutando durante i rastrellamenti, combattendo per un ideale che divideva le persone in giuste e “sbagliate” (=da confinare, ghettizzare, sopprimere) e chi ha scelto di lasciare tutto ed andare a combattere in montagna per la libertàContinua a leggere “Sul 25 aprile”

Il Giro del Centro-Nord Italia

Roma è stata tagliata fuori dal Giro d’Italia. Dopo la figuraccia in mondovisione di un percorso più adatto alle Mountain Bike più che alle sofisticatissime biciclette da strada, è stata una scelta più che saggia. Almeno per preservare la città dall’ennesimo danno di immagine. Ma il Giro d’Italia taglierà fuori quasi completamente anche il MezzogiornoContinua a leggere “Il Giro del Centro-Nord Italia”