Siamo il Paese dei se e dei ma.

In questi giorni il maltempo ha devastato il nostro Paese, portando morte e distruzione. La foresta degli Stradivari è stata praticamente sradicata, il Cadore devastato, le città sono state attraversate da venti fortissimi che hanno abbattuto centinaia di alberi, uccidendo anche alcune persone. Ieri notte un fiume che è straripato ha portato via due famiglie,Continua a leggere “Siamo il Paese dei se e dei ma.”

100 anni fa finiva la Prima Guerra Mondiale

“Comando Supremo, 4 Novembre 1918, ore 12 La guerra contro l’Austria-Ungheria che, sotto l’alta guida di S.M. il Re, duce supremo, l’Esercito Italiano, inferiore per numero e per mezzi, iniziò il 24 Maggio 1915 e con fede incrollabile e tenace valore condusse ininterrotta ed asprissima per 41 mesi è vinta. La gigantesca battaglia ingaggiata ilContinua a leggere “100 anni fa finiva la Prima Guerra Mondiale”

Sul 25 aprile

Ha ragione Giorgia Meloni il 25 aprile è divisivo. Divide tra chi ha scelto di seguire Mussolini e Hitler, aiutando durante i rastrellamenti, combattendo per un ideale che divideva le persone in giuste e “sbagliate” (=da confinare, ghettizzare, sopprimere) e chi ha scelto di lasciare tutto ed andare a combattere in montagna per la libertàContinua a leggere “Sul 25 aprile”

Il Giro del Centro-Nord Italia

Roma è stata tagliata fuori dal Giro d’Italia. Dopo la figuraccia in mondovisione di un percorso più adatto alle Mountain Bike più che alle sofisticatissime biciclette da strada, è stata una scelta più che saggia. Almeno per preservare la città dall’ennesimo danno di immagine. Ma il Giro d’Italia taglierà fuori quasi completamente anche il MezzogiornoContinua a leggere “Il Giro del Centro-Nord Italia”

Di cosa hanno bisogno le famiglie?

1) STOP ALLA COLPEVOLIZZAZIONE DELLE DONNE E DELLE COPPIE CHE DECIDONO DI NON AVERE FIGLI 2) + Asili pubblici. 3) Congedi per la maternità e la paternità fino al compimento del primo anno del bambino da suddividere, a scelta della coppia, tra i due partner, con un periodo non inferiore ai 3 mesi per iContinua a leggere “Di cosa hanno bisogno le famiglie?”

Il dovere della Memoria

CARA TIZIA CHE FAI GITE A PREDAPPIO CON QUESTA MAGLIETTA ti riporto una parte delle parole di Andra Bucci, deportata ad Auschwitz a 6 anni ed insieme alla sorella Tatiana di 4 anni, sono state CAVIE UMANE di quell’essere spregevole che fu Mengele. So che forse è inutile, ma chissà. Forse capisci. Forse. PERCHÉ ADContinua a leggere “Il dovere della Memoria”

A proposito di 194

La legge 194 è stata una conquista per le donne. Non perché ha “concesso” loro di abortire a piacimento, ma perché ha messo fine al fenomeno delle mammane. Chi in questi giorni lavora per l’abolizione o il depotenziamento della legge, dimentica quello che avveniva prima, quando le donne morivano sotto i ferri o per leContinua a leggere “A proposito di 194”

Le parole sono importanti

  Le parole hanno un peso, fanno male, tagliano più della spada, perché arrivano dirette e ti trafiggono. Per questo bisogna pensare, ragionare, soppesare ogni singola parola, soprattutto se si è davanti ad un pubblico, se si è un modello. Sono argomenti che si usano sempre, ogni qualvolta un calciatore combina qualcosa di sbagliato eContinua a leggere “Le parole sono importanti”

#DisabilityPride, una giornata per riflettere un po’

Io disabile ci sono nata e non so come sarebbe stata la mia vita “normale”, non lo so quello che ho perso. O meglio, che gli altri pensano io abbia perso. Non so se sia orgoglio, pride, ma alla mia disabilitá devo molto della persona che sono oggi. Mi ha insegnato a non aver paura,Continua a leggere “#DisabilityPride, una giornata per riflettere un po’”