Giornata Mondiale delle Persone con disabilità: le 4 sfide che ci attendono

“Rimarrai così tutta la vita, non lo hai ancora capito???” No. Avevo 11 anni e non lo avevo ancora capito. Quelle parole di quell’asettico camice bianco mi arrivarono addosso come una frustata a freddo, un colpo a sorpresa, a spezzare per sempre l’illusione di un’infanzia che forse non ho mai avuto e spingermi con forzaContinua a leggere “Giornata Mondiale delle Persone con disabilità: le 4 sfide che ci attendono”

Disabilità, sessualità e molto altro.

  Grazie al Partito Democratico di Cosenza, ai Giovani Democratici e ai ragazzi di FutureDem per aver voluto indire una discussione sulla disabilità e la sessualità, nel momento in cui il Governo istituisce un Ministero della Famiglia e della Disabilità Qui potete ascoltare il mio intervento in versione integrale grazie a Radio Radicale in cuiContinua a leggere “Disabilità, sessualità e molto altro.”

Love giver, parliamone insieme.

Troverò mai un uomo con cui condividere la mia vita? Questa è stata la domanda che mi ha logorato per gran parte dei miei 32 anni. Per tutta l’adolescenza sono stata convinta che per me il principe azzurro non sarebbe mai arrivato. Del resto chi avrebbe mai voluto passare una tutta la vita con unaContinua a leggere “Love giver, parliamone insieme.”

Il mondo dello sport deve essere ascoltato. Tutto.

La legislatura ha ancora 4 anni e mezzo davanti eppure corre all’impazzata. Una corsa a perdi fiato, come se non ci fosse mai tempo per il confronto. La riforma della Coni Servizi SpA ne è esempio lampante: la riforma dello sport italiano è racchiusa in 4 capoversi della Legge di Bilancio, all’articolo 48. Un argomentoContinua a leggere “Il mondo dello sport deve essere ascoltato. Tutto.”

Di cosa hanno bisogno le famiglie?

1) STOP ALLA COLPEVOLIZZAZIONE DELLE DONNE E DELLE COPPIE CHE DECIDONO DI NON AVERE FIGLI 2) + Asili pubblici. 3) Congedi per la maternità e la paternità fino al compimento del primo anno del bambino da suddividere, a scelta della coppia, tra i due partner, con un periodo non inferiore ai 3 mesi per iContinua a leggere “Di cosa hanno bisogno le famiglie?”

A proposito di 194

La legge 194 è stata una conquista per le donne. Non perché ha “concesso” loro di abortire a piacimento, ma perché ha messo fine al fenomeno delle mammane. Chi in questi giorni lavora per l’abolizione o il depotenziamento della legge, dimentica quello che avveniva prima, quando le donne morivano sotto i ferri o per leContinua a leggere “A proposito di 194”

Le parole sono importanti

  Le parole hanno un peso, fanno male, tagliano più della spada, perché arrivano dirette e ti trafiggono. Per questo bisogna pensare, ragionare, soppesare ogni singola parola, soprattutto se si è davanti ad un pubblico, se si è un modello. Sono argomenti che si usano sempre, ogni qualvolta un calciatore combina qualcosa di sbagliato eContinua a leggere “Le parole sono importanti”

“Donne e sport- riflessioni in un’ottica di genere”

Il 15 marzo ho partecipato al terzo incontro “Donne e sport- riflessioni in un’ottica di genere”. Sinceramente non ho mai capito bene cosa fosse questo mio handicap, me lo sono sempre immaginato come uno zainetto da portare sulle spalle, con una cosa ignota dentro. In realtà la mia disabilità la conosco molto bene, non è ignota.Continua a leggere ““Donne e sport- riflessioni in un’ottica di genere””

Vaccini: autodeterminazione? No responsabilità verso la comunità.

Gino Strada, un uomo che non può essere considerato servo delle case farmaceutiche, lo ha detto forte e chiaro: chi non vaccina i propri figli è un cretino. Il perché ce lo dicono la storia e i dati. In Italia, purtroppo, il numero dei casi di malattie che pensavamo fossero state debellate è in costanteContinua a leggere “Vaccini: autodeterminazione? No responsabilità verso la comunità.”