Max Hauke e il video della vergogna

  Il video dello sciatore austriaco Max Hauke mentre si sottopone ad una trasfusione di sangue illecita per migliorare le sue prestazioni sconvolge e alza il tappeto e mostra la polvere. Davanti a quelle immagini nessuno può fare finta di niente. L’indagine mostra il coinvolgimento di atleti di più nazionalità, perché il doping e unContinua a leggere “Max Hauke e il video della vergogna”

Le parole sono importanti

  Le parole hanno un peso, fanno male, tagliano più della spada, perché arrivano dirette e ti trafiggono. Per questo bisogna pensare, ragionare, soppesare ogni singola parola, soprattutto se si è davanti ad un pubblico, se si è un modello. Sono argomenti che si usano sempre, ogni qualvolta un calciatore combina qualcosa di sbagliato eContinua a leggere “Le parole sono importanti”

Non fermiamoci, en marche!

Dopo il voto americano ci siamo fortemente preoccupati per il destino dell’Europa. La vittoria di Beata Szydlo in Polonia aveva, infatti, rafforzato il blocco dell’est e i risultati delle elezioni regionali in Macleburgo dove l’AfD, partito populista tedesco, aveva sfiorato il 20% sembrava aver portato l’onda oltre il confine dell’Oder-Neisse, pronto a spingersi oltre leContinua a leggere “Non fermiamoci, en marche!”

Una Pasqua, e un mondo, pieno di domande

A pochi giorni dalla Pasqua e dal periodo festivo che ha portato con sé, non posso non pormi alcune domande, volgendo lo sguardo al nostro mondo. Questa non è stata una Pasqua di pace. Una dittatura decennale ed ereditaria, da tempo ha iniziato a sfidare la comunità internazionale, dando sempre più l’impressione di azioni dimostrative perContinua a leggere “Una Pasqua, e un mondo, pieno di domande”

Non possiamo dimenticare le fosse ardeatine

Oggi si commemorano i 335 martiri delle Fosse Ardeatine. 335 cittadini trucidati dai nazisti per rappresaglia, per quella folle regola dei 10 italiani ogni tedesco ucciso [commettendo anche un tragico e macabro errore di conto, che porto all’uccisione di 5 persone in più]. Molti erano membri della Resistenza Romana, altri erano semplici cittadini presi perContinua a leggere “Non possiamo dimenticare le fosse ardeatine”

Auguri Europa! Una comunità per il bene di tutti i popoli

  In questi giorni festeggiamo i 60 anni dei Trattati di Roma, che diedero corpo e vita alla nostra Europa. Un traguardo storico, un avvenimento da festeggiare, appunto, nonostante quella stessa Europa sia oggi sotto attacco nelle spinte nazionaliste e xenophobe. Alla fine della Seconda Guerra Mondiale, i nostri padri segnati dall’esperienza di un conflitto devastante cheContinua a leggere “Auguri Europa! Una comunità per il bene di tutti i popoli”

Verso una vita indipendente: il “Dopo di noi” come esempio in Europa.

Ieri a Bruxelles si è tenuto il Convegno “The UNCRPD: towards a full implementation across europe” organizzato dall’Eurodeputato Brando Benifei, per riflettere su quanto attuato dagli Stati membri per rispettare la Convenzione ONU sui Diritti delle persone con disabilità. Quest’anno l’Italia è stata chiamata a raccontare l’esperienza della legge “Dopo di noi”, come punto diContinua a leggere “Verso una vita indipendente: il “Dopo di noi” come esempio in Europa.”

L’obbligo di aborto in Repubblica Ceca

Dalla Repubblica Ceca arriva una proposta sconvolgente: obbligare le donne in attesa di un bambino malformato ad abortire. L’idea non è una novità assoluta, ma riporta ai periodi bui, in cui si pensava che la selezione della razza fosse legittima. È una proposta aberrante non solo dal punto di vista etico e morale, ma anche umano. L’aborto, diContinua a leggere “L’obbligo di aborto in Repubblica Ceca”