Il senso della piazza all’epoca dei social network

Oggi tutto corre veloce a ritmo di click, tutto viene consumato tra like e condivisioni e i messaggi arrivano comodamente a casa. E allora che senso ha scendere in piazza? Faticare per uscire di casa, comprare un biglietto del treno, occupare uno spazio fisico in una piazza, stare in piedi ad aspettare, per ascoltare, discutereContinua a leggere “Il senso della piazza all’epoca dei social network”

Verso una vita indipendente: il “Dopo di noi” come esempio in Europa.

Ieri a Bruxelles si è tenuto il Convegno “The UNCRPD: towards a full implementation across europe” organizzato dall’Eurodeputato Brando Benifei, per riflettere su quanto attuato dagli Stati membri per rispettare la Convenzione ONU sui Diritti delle persone con disabilità. Quest’anno l’Italia è stata chiamata a raccontare l’esperienza della legge “Dopo di noi”, come punto diContinua a leggere “Verso una vita indipendente: il “Dopo di noi” come esempio in Europa.”

#crescoattivo si può fare!

   In queste settimane abbiamo sentito parlare tantissimo di scuola. Il problema dell’edilizia scolastica è drammatico ed era già stato affrontato sia dal Decreto del Fare che dal Decreto Scuola, erano primi passi, ora dobbiamo continuare su questa strada e l’impegno preso da Matteo Renzi in prima persona è importantissimo. La nostra scuola ha bisognoContinua a leggere “#crescoattivo si può fare!”

La Littizzetto e l’hip hop a Sanremo: “disabile” è solo un aggettivo

Disabile è solo un aggettivo. Chi mi conosce sa bene che per me questa frase è come un mantra, che mi ha accompagnato nel mio percorso e dato sicurezza nei momenti di incertezza. Grazie al Festival di Sanremo tutti hanno potuto ascoltare l’appello della Littizzetto: la disabilità è parte integrante della vita, non è qualcosaContinua a leggere “La Littizzetto e l’hip hop a Sanremo: “disabile” è solo un aggettivo”

Collocamento obbligatorio: orfani e vedove nelle quote disabili

REDATTORE SOCIALE – Interrogazione urgente di Coccia e Gribaudo (Pd) al ministro del Lavoro, per chiarire perché sia ancora in vigore una disciplina transitoria del 2000 che permette alle aziende pubbliche e private di computare nelle quote riservate alla disabilità sul collocamento anche orfani e vedove

Handicap, Coccia e Gribaudo: garantire il diritto al lavoro per i disabili

Crediamo sia arrivato il momento che anche in Italia il diritto del lavoro dei disabili venga tutelato non solo sulla carta ma con azioni concrete “Crediamo sia arrivato il momento che anche in Italia il diritto del lavoro dei disabili venga tutelato non solo sulla carta ma con azioni concrete. La legge 68 del 1999Continua a leggere “Handicap, Coccia e Gribaudo: garantire il diritto al lavoro per i disabili”