Sul 25 aprile

Ha ragione Giorgia Meloni il 25 aprile è divisivo. Divide tra chi ha scelto di seguire Mussolini e Hitler, aiutando durante i rastrellamenti, combattendo per un ideale che divideva le persone in giuste e “sbagliate” (=da confinare, ghettizzare, sopprimere) e chi ha scelto di lasciare tutto ed andare a combattere in montagna per la libertàContinua a leggere “Sul 25 aprile”

Il dovere della Memoria

CARA TIZIA CHE FAI GITE A PREDAPPIO CON QUESTA MAGLIETTA ti riporto una parte delle parole di Andra Bucci, deportata ad Auschwitz a 6 anni ed insieme alla sorella Tatiana di 4 anni, sono state CAVIE UMANE di quell’essere spregevole che fu Mengele. So che forse è inutile, ma chissà. Forse capisci. Forse. PERCHÉ ADContinua a leggere “Il dovere della Memoria”

Medaglia d’Oro al Merito Civile alla memoria di Don Gioacchino Rey

Come cittadina del Quadraro, come storica e come Parlamentare della Repubblica nata dopo la terribile Seconda Guerra Mondiale è con grande onore e commozione che ho partecipato questa mattina al conferimento della Medaglia d’Oro al Merito Civile alla Memoria di don Gioacchino Rey da parte del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Il rastrellamento del Quadraro,Continua a leggere “Medaglia d’Oro al Merito Civile alla memoria di Don Gioacchino Rey”

Don Gioacchino Rey, Medaglia d’oro al nostro futuro.

Nel 1944 il Quadraro era definito dai nazifascisti il “nido di vespe”: un covo di partigiani, renitenti alla leva, sabotatori e oppositori al regime. Per questo il Generale Kappler ha condotto l’operazione ‘Balena’ che portò al rastrellamento di centinaia di uomini, tutti gli abili al lavoro e alla loro deportazione nei campi di concentramento tedeschi.Continua a leggere “Don Gioacchino Rey, Medaglia d’oro al nostro futuro.”