#CrescoAttivo: la cultura sportiva nasce tra i banchi di scuola

logo_mondodelnuoto

Martedì scorso è stata presentata la proposta di legge di affiancare un laureato in scienze motorie al maestro unico per insegnare l’educazione fisica alle scuole elementari.

di Marco Del Bianco

2263c2683605347edb8613d2cd75fd9859La speranza è che non rimanga un sogno. Quanto è evidente che l’educazione fisica e motoria siano state lasciate nel cassetto. Pare che la politica una volta tanto si sia unita, quasi all’unanimità, per creare una miglior cultura sportiva. I ragazzi di oggi sono più sedentari, vivono meno all’aperto e i loro giochi sono sempre più (quasi totalmente) davanti ad uno schermo. Lo sport è una scelta, un impegno, una fatica, che diventa sempre più “di pochi”. Sì perché a parte gli aspetti economici, esistono difficoltà logistiche nel gestire la vita del doposcuola dei ragazzi. Spesso entrambi i genitori lavorano ed un impegno sportivo è insostenibile. Alcuni nonni lavorano ancora e con la crescita dell’età pensionabile, in qualche anno tutti i nonni lavoreranno. Una baby sitter è un lusso di pochi. Tutte considerazioni banali, condivise dai più. Martedì 15 Aprile è stata appunto depositata alla Camera la proposta di legge sull’inserimento del Laureato in Scienze Motorie: una manna per l’educazione motoria dei bambini, un’opportunità lavorativa per la categoria, che oggi non gode della giusta considerazione nel mondo del lavoro.

Già nel 1973 era stata fatta una proposta analoga (QUI il link). Allora l’insegnante di Educazione Fisica era il lavoro dei diplomati ISEF, oggi è un sogno per i tantissimi laureati in Scienze Motorie. Speriamo sia la volta buona. L’iniziativa, proposta dall’onorevole Laura Coccia (PD), lanciata su twitter con l’hashtag #CrescoAttivo, ha trovato sostegno da cento parlamentari di quasi tutte le provenienze politiche, da noti personaggi sportivi ( tra cui l’azzurra Tania Cagnotto), nonché da 2100 cittadini tramite una raccolta firme. Forse non ha avuto la visibilità che meritava. Nel dubbio “#CrescoAttivo”.
Chissà, forse un giorno “educazione fisica” farà rima anche con “nuoto”.

QUI la news dall’articolo de Il Corriere della Sera a firma di Alessandra Dal Monte

fonte www.mondonuoto.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...