La nostra sicurezza non passa attraverso la criminalizzazione dei migranti.

C’era una volta in cui in piazza gridavamo: “Siamo tutti clandestini!” Chi ha tra i 30 e i 40 anni come me, ricorda bene gli anni dell’ultimo governo Berlusconi, in cui le Università pullulavano di ragazzi e di idee per una società più giusta e inclusiva, per stralciare la Bossi-Fini e cancellare il reato diContinua a leggere “La nostra sicurezza non passa attraverso la criminalizzazione dei migranti.”

Siamo il Paese dei se e dei ma.

In questi giorni il maltempo ha devastato il nostro Paese, portando morte e distruzione. La foresta degli Stradivari è stata praticamente sradicata, il Cadore devastato, le città sono state attraversate da venti fortissimi che hanno abbattuto centinaia di alberi, uccidendo anche alcune persone. Ieri notte un fiume che è straripato ha portato via due famiglie,Continua a leggere “Siamo il Paese dei se e dei ma.”

Alunni, non numeri

Il nuovo anno scolastico è cominciato da poche ore ed è già partito il festival dei numeri, soprattutto quello sugli alunni con le disabilità e gli insegnanti di sostegno che dovranno accompagnarli nel loro percorso. Ho usato il plurale perché non esiste una disabilità esattamente uguale ad un’altra, perché essa cambia anche a seconda delContinua a leggere “Alunni, non numeri”